AUTO RADIOCOMANDATE

Elettrico o Scoppio ?

Veloce, silenziosa, semplice da usare e da pilotare, necessita di pochissima manutenzione è la scelta più indicata per chi ha poco tempo da dedicare al modellismo, o dispone di spazi ridotti e per i giovanissimi.

Equipaggiate con un affidabile motore elettrico e di un pacco batterie, le auto elettriche hanno un ottima accelerazione da fermo e una autonomia che va dai 10 minuti ai 30 minuti.

Grazie ai caricabatteria rapidi e alle nuove generazioni di batterie ad alta capacità i tempi di uso divento molto più lunghi, e con un po’ di organizzazione si può girare continuamente per ore con la sola fermata di pochi secondi per la sostituzione del pacco batteria.

Con qualche accessorio, un motore brushless in abbinata con un pacco batterie LIPO si raggiungono anche velocità superiori agli 80 Km/h.

Le nuove specialità dell’elettrico come il DRIFT e il CRAWLING hanno fatto ritrovare il piacere per il motore elettrico e per le riproduzioni. Le basse velocità di queste categorie permettono di arricchire i modelli al pari dei loro cugini statici. Insieme alle mini auto in scala 1/18 e 1/24 che permettono di ricavare piccoli circuiti anche in ambienti chiusi stanno rilanciando il mondo dell’elettrico che negli ultimi anni aveva perso qualcosa a favore dello scoppio

 

L’introduzione di nuovi sistemi di avviamento infatti, come lo strappo, l’avviamento elettrico, e il ROTORSTART, hanno incrementato l’interesse del modellista non agonistico verso i modelli con motore a scoppio.

Disponibili anche in convenientissime confezioni RTR (pronte a correre), permettono anche ai meno esperti di cimentarsi in questo affascinate se pur complesso mondo senza dover affrontare le difficoltà del montaggio.

Nuove miscele, ma soprattutto nuove tecnologie applicate ai motori a scoppio ne hanno reso molto più intuitiva la carburazione, fino a ieri croce di tutti gli automodellisti.

 

Come posso iniziare ?

Siate realisti !! Considerate innanzitutto la vostra capacità tecnica, inutile acquistare un auto da competizione se non avete mai fatto modellismo, meglio iniziare con una 1/10 con avviamento a strappo, spenderete molto meno e vi divertirete di più….

Tenete anche presente il tempo da dedicare alla macchinina, se lavorate tutte le sere fino a tardi e durante i week end avete poche ore libere è meglio non avventurarsi nel montaggio di una 4x4 con differenziali , ammortizzatori , cambio ecc. ma orientarsi su un modello pronto a correre con una meccanica semplice e affidabile magari con motore elettrico.

E’ importante considerare anche dove usare la vostra futura macchinina.

Chi abita in città troverà facilmente ampi parcheggi asfaltati, di solito liberi dalle auto durante il fine settimana, per far correre un bel Touring on un Rally, chi invece vive in montagna dove gli spazi sono quelli che sono, nulla può battere un Monster truck o un Crawler

 

Categorie & Scale

Il recente boom dell’automodellismo radiocomandato ha portato l’industria del settore a cercare sempre nuovi prodotti da immettere sul mercato. Sono nate così negli ultimi anni molte categorie nuove che si sono affiancate a quelle “storiche”.

Ecco un elenco delle principali categorie suddivise tra scoppio ed elettrico.

 

Elettrico

Scala 1/28 e 1/24 pista e fuoristrada : sono le più piccole tra auto RC, ideali per circuiti casalinghi, hanno un impianto ricevente di bordo a loro dedicato che non può essere impiegato su altri modelli.

Scala 1/18 pista : molto simili tecnicamente alle sorelle più grandi, si differenziano sostanzialmente per le ridotte dimensioni dell’impianto RC di bordo. Perfette per circuiti al chiuso. ( magazzini, palestre). Possono andare bene all’esterno su fondi lisci.

Scala 1/18 fuoristrada : Tecnicamente simili a quelle da pista sono ottime su fondi non preparati di piccole dimensioni. (cortili, giardini, ecc.)

Scala 1/10 pista : nate per correre su appositi circuiti in asfalto, è forse la categoria più popolare dell’elettrico, hanno realistiche carrozzerie Touring o Rally telai sofisticati e, con le dovute preparazioni, prestazioni da brivido.

Scala 1/10 drift : pneumatici durissimi, differenziale posteriore bloccato e controsterzi da brivido, non conta la velocità, ma l’abilità a pilotare perfettamente tutto di “traverso”

Scala 1/10 buggy : normalmente si sfidano su circuiti in terra battuta con salti e curve sopraelevate,

ma si adattano bene anche allo sterrato di un cortile o parcheggio.

Scala 1/10 monster truck : ruote enormi, fino a otto ammortizzatori e due motori, sono dei veri mostri di potenza e capacità di passare sopra a tutti gli ostacoli.

Scala 1/10 crawler e scaler: il trial a 4 ruote: salite e ostacoli impossibili da superare con differenziali bloccati, ponti rigidi e 4 ruote motrici con massima escursione delle sospensioni.

Scala 1/8: grazie ai nuovi super motori brushless stanno prendendo piede anche le scale più grandi.

il buggy e ilpista 1/8 sono ormai una realtà e stanno sorpassando per prestazioni le sorelle a scoppio.

Scala 1/6 pista: carissime bellissime e velocissime ma ne vedremo sempre di più….

 

Scoppio

Scala 1/10 pista : si corre sugli stessi circuiti delle auto elettriche della stessa dimensione, carrozzerie touring e meccaniche ormai simili alle sorelle maggiori. Motori da 2 e 2,5cc. I modelli non professionali hanno avviamento a strappo e sono quelli preferiti dai neofiti per il basso costo iniziale.

Scala 1/10 buggy : la maggior parte hanno solo 2 ruote motrici, sono usate per lo più negli USA dove esistono molti circuiti. Motori da 2e 2,5cc

Scala 1/10 e 1/8 monster truck : 4x4, avviamento elettrico, cambio a 2 velocità e marcia indietro. Prestazioni mostruose su tutti i terreni. Motori da 2,5 a 4,6cc

Scala 1/8 pista : la F1 del modellismo, carrozzerie prototipo, motori 3,5cc con 2hp, trazione integrale e cambio a 2 marce. Si pilotano solo in pista dai più esperti.

Scala 1/8 rally : l’auto ideale per i parcheggi, meccaniche derivate dai buggy robuste e affidabili.

Scala 1/8 buggy e truggy : ovvero l’autocross in miniatura . Piste sterrate con salti doppi, tripli e whoops, motori da 3,5 per i buggy, sospensioni allargate gomme di grande diametro e motori da 4,6cc per i nuovi truggy.

Scala 1/5 pista e fuoristrada : quasi auto vere , 1 metro di lunghezza per 10 kili di peso motori a benzina da 23cc e freni a disco idraulici per le gare…. che dire di più.